#5 TIP PER UNA STRATEGIA S.M.A.R.T.

download-961797__340

STRATEGIA S.M.A.R.T.: QUALI SONO I TUOI OBBIETTIVI? #5 TIP PER OTTENERE CIO’ CHE VUOI

Se vuoi una vita felice devi dedicarla a un obbiettivo, non a delle persone o a delle cose.

A. Einstein

Quale momento migliore per ricaricarsi e ripartire se non questo inizio 2017? Eliminare le vecchie abitudini e iniziare il nuovo anno con risoluzione e obbiettivi ben definiti. Iniziare una dieta, iscriversi in palestra, aumentare i guadagni sono tutte mete che ci poniamo e tuttavia non sempre portiamo avanti per lungo tempo. Vediamo come affrontare questo 2017 grazie alla strategia SMART.

Come prima cosa vediamo cosa significa essere risoluti; una risoluzione è una decisione ferma e irremovibile di fare o non fare una data cosa. È un’intenzione ben definita, come vivere una vita più sana, andare tutti i giorni in palestra o decidere di scalare l’Himalaya. Perché alcune persone non concretizzano mai ciò che si prefissano? La verità è che quando le persone si rifiutano di portare a termine ciò che si sono imposte generalmente non vogliono veramente impegnarsi in una cosa che sanno in partenza che non realizzeranno. Invece che rifiutarsi di essere risoluti possiamo essere più selettivi e iniziare con obbiettivi minimi.

Per esempio, se siamo dei ritardatari cronici, imponiamoci di svegliarci prima o di ritagliare più tempo tra un’attività e l’altra. Un altro consiglio è quello di eliminare le parole MAI e SEMPRE dal nostro vocabolario, che possono influenzare negativamente il nostro inconscio. Al contrario, stabilire obbiettivi regolarmente influirà positivamente, dandoci grandi risultati. Ma come iniziare a essere SMART? Il suo acronimo ci offre alcuni spunti.

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. Seneca

s2SPECIFICO

poniamoci un obbiettivo ben definito e comprensibile. Decidere di spendere meno soldi non è un obbiettivo specifico, imporsi di raggiungere 100.000,00 euro mettendo da parte il 15% del nostro guadagno è un obbiettivo specifico.

m1MISURABILE

per raggiungere il nostro obbiettivo è necessario poterne monitorare i progressi. Per l’esempio che abbiamo fatto, basterà semplicemente guardare l’estratto conto mensile per assicurarci di essere sulla strada giusta. Ricordiamoci tuttavia che la maggior parte degli obbiettivi non sono facilmente misurabili, quindi bisognerà che pensiate ad una soluzione per poterli monitorare. Ad esempio, imporsi di fare più attività fisica è un’ottima idea; imporsi di correre per 3 km senza fermarsi è un obbiettivo più specifico e misurabile.

a ATTUABILE

scegliamo obbiettivi che possono essere raggiunti entro un limite di tempo definito. Per avere un bambino ci vogliono 9 mesi, non 1 mese non 12, assicuriamoci quindi che il nostro obbiettivo possa essere raggiunto.

r1 REALISTICO

 Nel momento in cui avrete trovato il giusto equilibrio tra sostenibile e impegnativo sarete pronti per iniziare ad avere successo. Mettiamo il caso in cui vogliate tenere sotto controllo le spese mensili, evitare di definire un budget troppo stretto, potrebbe risultare insostenibile. Riguardare le uscite degli ultimi 3/6 mesi suddivise per aree, ad esempio quella delle spese sostenute per mangiare fuori, non imponiamoci di eliminare queste spese, pensiamo invece di ridurre quella spesa del 40%. Se volessimo azzerare questa spesa sarebbe controproducente, potremmo sentirci limitati e privati di qualcosa, il che sarebbe negativo nel nostro processo di cambiamento. Diminuire questo budget invece potrà aiutarci a mangiare più sano e ad imparare a cucinare regalandoci molte soddisfazioni.

t2TEMPO LIMITE

alcuni obbiettivi non hanno una scadenza definita, tuttavia definire il tempo in cui realizzare l’obbiettivo ci metterà sotto pressione. Questa pressione ci spingerà a realizzare l’obbiettivo nel tempo che ci siamo prefissati. Specificare che entro il 15 dicembre avremo i 100.000 euro in banca definisce il nostro tempo di realizzo.

 La ripetizione è la madre di tutte le abilità

Scrivere, scrivere, scrivere…

Scrivere tutto ciò che ci viene in mente, avere la mente aperta a tutte le possibilità, definire tutto ciò un nostro obbiettivo o un’aspirazione è il metodo più semplice per attuare la nostra strategia SMART 2017. Sogniamo in grande, le modifiche verranno naturali in corso d’opera.

Prefissiamoci degli obbiettivi anche per gli altri aspetti della nostra vita: finanze, relazioni, forma fisica e spiritualità. Una volta elencati gli obbiettivi e le priorità eliminate quelli irraggiungibili, non misurabili e non specifici, lasciate solo quelli che sono realmente alla vostra portata. Il desiderio è quello di avere 100.000,00 euro in banca? Iniziamo con quello che abbiamo, definiamo quanto possiamo aggiungere ogni mese; potremo così determinare la scadenza del nostro obbiettivo.

Più si utilizza la strategia SMART per l’elaborazione dei nostri obbiettivi, più diventerà naturale l’approccio, più sarà semplice realizzarli.

Se si capisce subito quali sono i propri obbiettivi e si procede per gradi, affrontando prima gli ostacoli più piccoli, allora ci si può rendere conto che davvero si possono spostare montagne enormi.

P. Petit